Mugello, Rossi prende le misure

Libere MotoGP: Vale (Yamaha) mette in fila le Ducati di Capirossi e Gibernau. Melandri 7 dietro Hayden, Pedrosa 14. In 125 comanda Simon (Ktm)

SCARPERIA (Firenze), 2 giugno 2006 - Archiviata l'ipotesi F.1 e rinnovato il contratto con la Yamaha per il 2007, Valentino Rossi si pu concentrare sulla MotoGP e su quel Mondiale che attualmente lo vede all'inseguimento. I risultati si sono visti subito. L'iridato in carica ha infatti messo in fila tutti nella prima giornata di prove libere del GP d'Italia sulla pista del Mugello.

Primo al mattino, con il tempo pi rapido delle due sessioni, e primo anche al pomeriggio. In entrambi i casi (nella prima ora in 1'51"238, nella seconda in 1'51"732) Vale ha preceduto le due Ducati gommate Bridgestone di Loris Capirossi (che nei tempi complessivi risulta staccato di 361 millesimi) e Sete Gibernau (a 0"669 da Vale). Sembrate in buona forma su un circuito che dovrebbe essere propizio per i loro pneumatici.

Al quarto posto si infilata, nel pomeriggio, la Suzuki di John Hopkins (1'52"083) e poi la prima Honda, che quella di Casey Stoner (a 0"863 da Rossi). Dietro l'australiano ci sono altre due moto di Tokyo, con quella ufficiale di Nicky Hayden davanti a Marco Melandri (in ritardo di 1"1 dal pesarese). Buonissimo l'ottavo posto di Kenny Roberts jr (con la KR di pap), mentre ha faticato parecchio Daniel Pedrosa con l'altra Honda ufficiale: 14 a pi di un secondo e mezzo da Valentino.

In 125 lo spagnolo Julian Simon su Ktm ha conquistato la pole provvisoria girando in 2'15"953. Alle sue spalle l'Aprilia dell'italiano Michele Pirro (per lui 2'16"474), quella del ceco Karel Abraham (2'16"790) e la Honda di Fabrizio Lai (2'17"419). Quinto e sesto posto per Mika Kallio (Ktm) e Alvaro Bautista (Aprilia) mentre Mattia Pasini con un'altra moto di Noale 11.