Mondiali nuoto, storica Pellegrini
nel giorno dei record

Record anche per Phelps, Coughlin e Peirsol.

 

MELBOURNE, 27 marzo 2007. - Il giorno dei record ai Mondiali di nuoto di Melbourne si tinge d'azzurro grazie a Federica Pellegrini. La nuotatrice veneta ha realizzato il primato del mondo nelle semifinali dei 200 stile libero con il tempo di 1'56"47, migliorando di 17 centesimi il precedente record della tedesca Franziska Van Almsyck ottenuto a Berlino nel 2002. Una gara perfetta quella della Pellegrini, che ha cancellato il suo record italiano (1'57"92 nel 2005), ed entrata nella storia con il secondo primato dell'Italia nel nuoto dopo quello di Novella Caligaris negli 800 sl di Belgrado nel 1973.

Il primato arrivato al culmine di una gara entusiasmante in cui la Pellegrini ha preso il comando nella terza vasca e ha tenuto testa alla tedesca Anika Lurz, che alla fine ha chiuso con un altro tempo invidiabile in 1'56"67. Adesso l'azzurra attesa nella finale in programma domani a partire dalle 11.00 ora italiana, dove dovr affrontare delle rivali che gi si aspetta molto agguerrite.

La giornata a Melbourne era iniziata con un altro storico record, questa volta conquistato dal 'kid di Baltimora', Michael Phelps, strepitoso nella finale dei 200 stile libero maschili. L'americano ha vinto l'oro in 1'43"86, annullando il primato di Jan Thorpe (1'44"06). L'argento andato all'olandese Pieter Van Den Hoogenband (1'46"28) e il bronzo al coreano Tae Hwan Park (1'46"73). Delusione per gli azzurri: Massimiliano Rosolino e Nicola Cassio hanno chiuso rispettivamente con il quinto e l'ottavo posto.

Medaglia d'oro e nuovo record anche per la statunitense Natalie Coughlin che ha vinto i 100 dorso donne in 59"44 migliorandosi di 14 centesimi e precedendo la francese Laure Manaudou che con 59"87 diventata la prima europea di sempre a scendere sotto il minuto. Bronzo alla giapponese Reiko Nakamura (1'00"40).

Nuovo primato mondiale anche nei 100 dorso uomini . Aaron Peirsol ha vinto infatti la medaglia d'oro chiudendo la finale in 52"98. Argento per l'altro statunitense Ryan Lochte (53"50) e bronzo per il britannico Liam Tancock (53"61).

Splendida finale anche nei 1500 metri stile libero femminili. La gara stata vinta da Kate Ziegler in 15'53"05, precedendo la svizzera Flavia Rigamonti (argento in 15'55"38) e la giapponese Ai Shibata (bronzo in 15'58"55). Nelle altre finali, l'australiana Leisel Jones ha vinto la medaglia d'oro nei 100 rana con il tempo di 1'05"72 davanti alla statunitense Tara Kirk, argento in 1'06"34, e alla ucraina Anna Khlistunova, bronzo in 1'07"27.

Per l'Italia si qualificato per la finale dei 50 rana uomini Alessandro Terrin. L'azzurro a chiuso con il terzo tempo in 27"55, alle spalle dell'ucraino Oleg Lisogor (27"53) e dell'americano Brendan Hansen (27"51). Mentre Federico Cobertaldo si piazzato secondo nelle batterie degli 800 stile libero uomini con il tempo di 7'50"77 dietro all'australiano Craig Stevens, primo in 7'50"72. Terzo il tunisino Oussama Mellouli (7'51"48), seguito dal canadese Ryan Cochrane (7'51"55) e dall'australiano Grant Hackett (7'51"86).

 

Da Adnkronos.com