Sci, Fill terzo nella libera di Wengen

Buona prova dello sciatore azzurro nella discesa vinta dallo statunitense Miller.
In testa alla classifica di Coppa del mondo si riduce il vantaggio del norvegese Svindal.

WENGEN, 13 gennaio 2007. - Sale sul podio l'azzurro Peter Fill nella discesa libera di Coppa del Mondo di Wengen, in Svizzera. L'italiano, con un tempo di 2'30"36, Ŕ arrivato terzo nella gara vinta dall'americano Bode Miller in 2'28"89 davanti allo svizzero Didier Cuche in 2'29"54.

La discesa, disputata sul tracciato realizzato in neve artificiale, Ŕ stata caratterizzata da una serie di cadute. Miller e Fill, in particolare, sono finiti per terra proprio sul traguardo. A parte l'ottima prova di Fill, i risultati degli altri italiani sono stati deludenti. Nessuno degli azzurri in gara si Ŕ piazzato tra i primi 10. Kurt Sulzenbacher Ŕ arrivato 17esimo in 2'31"71, seguito a ruota da Patrick Staudacher (2'31"81). E' caduto, invece, Roland Fischnaller, portato in ospedale in elicottero a scopo precauzionale.

Il norvegese Aksel Lund Svindal, leader della classifica di Coppa del Mondo, ha chiuso all'ottavo posto e ora vede ridursi il vantaggio su Miller e Cuche nella graduatoria generale. Il piazzamento sul podio, invece, consente a Fill di consolidare la quarta piazza. Gara avara di soddisfazioni per l'Austria, che deve accontentarsi del piazzamento tra i primi dieci di Klaus Kroell, Christoph Gruber e Hermann Maier.

A pesare Ŕ soprattutto la prova opaca di Benjamin Raich, solo dodicesimo, e soprattutto la giornata nera di Michael Walchhofer. Il miglior discesista del Wunderteam ha commesso un grossolano errore uscendo dal cancelletto di partenza e ha preferito ritirarsi, senza completare i 4480 metri della Lauberhorn.

Fill, caricatissimo dopo il podio di oggi, ha domani la chance di tornare ad essere tra i migliori proprio in supercombinata. A Wengen, infatti, domani va in scena questa disciplina mentre Ŕ stato definitivamente cancellato lo slalom speciale che era nel programma originale. Questo significa che domani Giorgio Rocca non ci sarÓ. Lo slalom sarÓ recuperato con ogni probabilitÓ alla fine della prossima settimana in Val d'Isere mentre Rocca andrÓ ad allenarsi sulle nevi austriache di Schladming che ospiteranno lo slalom notturno del 30 gennaio, ultima gara dei Mondiali svedesi di Aare.

 

Da Repubblica.it