Federica Pellegrini:
campionessa anche fuori dall'acqua
Dopo la storia con Marin e la rivalità con la Manaudou è
diventata anche la reginetta del gossip. «Nozze con Luca? Non ancora».

13 agosto 2008. - Inarrestabile Federica Pellegrini dopo essere scesa dal podio dei duecento stile libero che l'hanno vista trionfare. Spazia su qualunque campo, partendo ovviamente dall'emozione per l'oro olimpico. «Non mi sono ancora resa conto di quello che è accaduto...Ho questa cosa al collo che mi pesa abbastanza...»Commentando il momento della cerimonia di premiazione, ha aggiunto: «È bellissimo vedere tutto il pubblico che partecipa con te alla premiazione. Sono veramente soddisfatta, l’inno fa anche questo. Ora c’è da pensare alla staffetta». La nuotatrice veneta ha poi mandato un messaggio alla sua tifosa numero uno: «Mamma è tutto a posto, stai tranquilla. Lo dico perchè magari qualche palpitazione di più questa mattina...».

Sul giallo del costume: "Per fortuna ne ho sempre due"

«Ho svolto un riscaldamento di 45 minuti, ho indossato il costume su un altro di allenamento che porto sempre per evitare che nel caso si strappi, come in semifinale, mostri tutto, e sono entrata in vasca. Il costume mi ha dato subito ottime sensazioni, ma questi di nuova generazione non fanno miracoli, se non sei preparato in corsia comunque non ti muovi».

Un tifoso speciale in tribuna: Kobe Bryant

C'era un tifoso speciale ad osservare il successo di Federica: «Davvero Kobe Bryant vuole conoscermi? No, no, altrimenti poi voi... E invece il mio Luca Marin non ha rivali in questo campo»: felice e lusingata, Federica Pellegrini accoglie con piacere il messaggio dell’asso dei Los Angeles Lakers, che ha espresso il desiderio di conoscerla dopo averla vista vincere l’oro dalla tribuna. La campionessa veneta ha poi lanciato la battuta: «Lui parla inglese, io no». Invece, Bryant, l'italiano lo parla, poichè è vissuto in Italia insieme al padre Joe, che ha giocato nel nostro campionato negli Anni 80. Risolto il problema della lingua, la Pellegrini si è detta dunque pronta ad incontrare la stella della NBA:«E allora non c’è nessun problema».

Su rapporto con Marin: "Nozze? E' ancora presto"

«Il rapporto con Luca mi è stato utile, perché mi ha dato serenità». A margine della conferenza stampa di oggi, Federica Pellegrini trova modo di raccontare della storia d'amore con il compagno di squadra, Luca Marin. «Mi ha fatto i complimenti, ma ciò che mi ha emozionata è stata la telefonata dall’Italia con i miei».

Federica sente di meritare questo successo. «Posso dire: finalmente, dopo l’argento di Atene finalmente l’oro. Ho avuto un anno tra alti e bassi e dopo i Giochi non vedo l’ora di una
vacanza al mare». Ad una giornalista che gli ha chiesto di eventuali nozze con Marin replica: «Ma che, scherziamo?».

La polemica: "Giusto detassare le medaglie"

È giusto detassare i premi per le medaglie azzurre, anche perchè noi non siamo come i calciatori, e certo non guadagniamo miliardi». La nuotatrice si unisce al coro di protesta dei campioni italiani, in primis Valentina Vezzali, che chiedono di ridurre le tasse sulla gratificazione economica corrisposta dal Coni in caso di medaglie. Per l’ oro, si tratta di 140.000 euro. «Almeno per le Olimpiadi, sarebbe giusto ridurre le tasse», è stato l'ultima dichiarazione dell'azzurra.

C'è chi sale e chi scende

Curioso il fatto che mentre l'azzurra ha finalmente scacciato le sue paure e trionfato nei 200 stile, Laure Manaudou è a un passo dal ritiro dopo le deludenti prestazioni di questi Giochi. Le due, già rivali in acqua nel mezzofondo dello stile libero, si sono poi trovate a combattere per lo stesso uomo: Luca Marin. Anzi, sembra che Federica abbia sostituito la francese in tutto, non solo in amore. Nel giro di pochi mesi ha strappato alla Manaudou sia il primato del mondo dei 20o che quello dei 400 stile libero. Chissà che la bella Laure, dopo l'ennesimo colpo all'orgoglio, non si asciughi le lacrime e le risponda nei 200 dorso, sua ultima possibilità di riscatto in questa Olimpiade.

 

(La Stampa.it)